La rivista "Sottoterra"

I primi due numeri di “Sottoterra” vedono la luce nel 1961, come “Bollettino di informazione del Gruppo Speleologico Bolognese”, in una cinquantina di copie impresse col Dupleco ad alcool, quindi praticamente illeggibili. Il GSB le ristampa con il ciclostile nel gennaio e aprile del 1962, in 100 copie. La periodicità è quadrimestrale e tale rimarrà per 33 anni. I numeri 1, 2 e 3 hanno la copertina in cartoncino bigio, che dal n.4 al n.18 si muta in carta patinata, con foto, mantenendo il formato 22x32. Nel 1968 cessa la produzione artigianale, interamente frutto della manualità dei nostri speleologi e con il n. 19 diviene “Rivista del GSB” e passa all’offset 17x24, che consente l’inserimento delle foto in bianco e nero anche nel testo. Un ulteriore passo avanti nel 1972 quando, in occasione del trentennale della fondazione del GSB, il n. 31 compare a stampa e così sarà fino al n° 82, del 1989. La tiratura si assesta sulle 600 copie, che passano a 800 con il n. 61, che nel 1982 (Cinquantenario della fondazione del GSB), azzarda una fotocolor in copertina, che riappare nel n.79 e seguenti.

Il n. 89 (1992) attesta la definitiva conclusione del programma sottoscritto con il “Patto Federativo” dodici anni prima da GSB ed USB e “Sottoterra” riporta ufficialmente in copertina: “Rivista del GSB-USB”. La terza mutazione, verificatasi col n. 84, litografato e con sensibili aggiornamenti nella grafica, si mantiene per altri 6 anni, quando, col n. 100 (1995, 1000 copie), dedicato al Centenario della nascita di Luigi Fantini, la Rivista assume l’aspetto attuale e con il n. 101 diviene semestrale. Il n. 122 (2006) inaugura la serie di foto a colori nel testo, che sarà una costante nei numeri successivi. Il n. 132 (2011) festeggia il 50° anno di ininterrotta pubblicazione della Rivista e vi si può trovare la sua piccola storia, mentre il n. 134 (2012, Ottantennale del GSB e  55° dell’USB), tocca il vertice massimo di 192 pagine. Siamo ora nel 2017: è appena uscito il n. 144 e - sul nuovo Sito del GSB-USB - ha inizio la pubblicazione on-line dell’intera collezione della Rivista. “Sottoterra” viene distribuito in abbonamento, ma gratuitamente a tutti i Gruppi Speleologici aderenti alla SSI ed alle Associazioni Speleologiche Italiane ed estere con le quali si effettua l’interscambio di pubblicazioni.

Codice ISSN: 2239-6195.    

SOTTOTERRA in numeri:

Numeri singoli pubblicati dal 1961: 144, di cui 19 “Speciali”, per complessive 8184 pagine, contenenti 2080 articoli, 1566 rilievi e tavole e 3637 fotografie.

ARRETRATI di Sottoterra:

Sono disponibili in stampa originale dal n. 20 del 1968 in poi, eccetto il n. 110, ed in formato fotocopiato dal n.1 al n.19.