Esplorato e rilevato un grande ambiente sotterraneo nel Complesso Modenesi-Partigiano, il "Salone degli Squali"

23/03/2019

Ormai è una certezza: il Complesso Grotta dei Modenesi-Grotta del Partigiano (Farneto, Bo) è diventato il secondo sistema carsico più sviluppato del Parco dei Gessi Bolognesi (oltre 3 km), ed il quinto in tutta la regione Emilia Romagna. Nella giornata di sabato 23 marzo 2019 un gruppo di speleologi del GSB-USB ha proseguito le operazioni di rilievo ed esplorazione nelle zone più profonde della grotta, risalendo le gallerie attive verso monte.

Con grande stupore è stata perlustrata e rilevata una grande sala di crollo scoperta di recente, e denominata "Il Salone degli Squali". Il grande vuoto sottorreneo ha dimensioni schematiche di 60x30x30m, rendendolo uno dei più vasti nella nostra regione. Le esplorazioni non si sono certo fermate, e continuano sia verso monte che verso valle nella speranza di collegamento con la risorgente (la storica Grotta del Farneto) e gli inghiottitoi principali a sud degli affioramenti gessosi (Buco del Passero e Grotta Novella).

Considerandolo nella sua interezza, il sistema idrogeologico affine a questo collettore carsico presenta uno sviluppo conosciuto di circa 6-7 km.

 

Foto di M. Dondi