Cavità artificiali

L'esplorazione del buio non si ferma entro gli spazi scavati dall'acqua nel corso del tempo, ma procede anche attraverso gli artefatti dell'uomo.

Il GSB-USB ha intrapreso da tempo attività di esplorazione, monitoraggio, rilievo (e quando possibile nonché ragionevole anche di risanamento) di cavità artificiali come:

  • Il progetto di studio sulle gallerie delle Terme di Porretta;
  • L'Acquedotto Romano che da Sasso Marconi si snoda fino alla città di Bologna (Gli Antichi acquedotti di Bologna);

  • I canali sotterranei di Bologna;

  • Siti di interesse storico come le Cavità della Rupe a Sasso Marconi, la Colombaia di Badolo, i siti di Monte Sole, i siti del Monte delle Formiche;

  • L'acquedotto sotterraneo di Formia;

  • L'acquedotto sotterraneo di Loiano;

  • Rifugi della II Guerra Mondiale nel Bolognese (vedi al link "I rifugi della Guerra");

  • Miniere abbandonate (vedi al link "Miniere").