Le tecniche e i test

Effettuare test sui materiali utilizzati in speleologia implica una conoscenza molto dettagliata sia dell’attività che sulla natura dei materiali usati. In epoca in cui le tecniche erano pionieristiche, gli speleologi del GSB-USB hanno studiato e, spesso prodotto in proprio, attrezzi utili alla progressione.
Citiamo ad esempio il discensore denominato “The Nanet”, il bloccante da piede o le celebri scalette in alluminio che i gruppi hanno venduto in tutta Italia.
Anche oggi, i tecnici del GSB-USB non rinunciano a fare test e prove appoggiandosi spesso a strutture con attrezzatura idonea ai test come il Centro di Costacciaro.
Recentemente poi sono state autoprodotte scalette in acciaio che sostituiscono quelle in alluminio per lunghe permanenze in grotta.
Allo studio sono inoltre alcuni test sull’interazione che il calore produce sulle corde durante l’utilizzo dei discensori speleo.

Di seguito alcuni contributi tecnici:

Progressione in strettoia. Istruzioni per l’uso di Graziano Agolini

Conservo una visione romantica della speleologia e dell’esplorazione in genere, che parte dal presupposto che è l’esploratore che deve adattarsi ai luoghi che attraversa… [leggi tutto]

I discensori the Nanet

In lavorazione

Le scalette, dall’alluminio all’acciaio

In lavorazione

Il calore sulle corde

In corso di studi